27 ott 2013

Jazz: Mo' Blow

Sono in questo momento la formazione tedesca più "groovy". Tutto iniziò a un'affollatissima gara per bands tenutasi a Colonia nel 2011, dove il quartetto berlinese si mice in luce per il suo mix scoppiettante di jazz, pop, funk e "world music".
... E trionfò aggiudicandosi il primo premio, denominato "Future Sounds".



Ecco chi sono Mo' Blow:


André Seidel
(drums)

Felix F. Falk
(sax & perc)

Matti Klein
(keys)

Tobias Fleischer
(bass)

I loro viaggi su un pullmino della Volkswagen li hanno condotti ai festival jazz di tutta l'Europa Centrale, e per la registrazione dell'album di debutto si sono potuti avvalere di un produttore d'eccezione: Nils Landgren.








Nel 2013, i loro viaggi si sono intensificati fino a comprendere terre anche lontanissime.



Slovacchia, Malesia, Croazia, Austria, Cechia, Lussemburgo, Polonia, Russia... fino in Cina! (Partecipazione allo Shanghai East Bank Jazz Festival.)

Il pezzo intitolato "The Wendland Revolt" è dedicato alla protesta degli abitanti della regione Wendland (nel Nord della Germania), che da decenni si oppongono al trasporto di immondizia nucleare.


Il loro brano originale migliore è, probabilmente, " 'till they cut the power", dedicato a un loro concerto ad Aquisgrana durante cui il "padrone di casa" ha semplicemente tolto loro la corrente...

Intanto sono arrivati all'album numero due... e il tragitto "funky" continua!





Mo' Blow - Pagina ufficiale

Canale di YouTube dei Mo' Blow


Nessun commento:

Posta un commento