30 nov 2013

Brano del giorno: "Ohio"

... di Neil Young

interpretata da Crosby, Stills, Nash & Young





Neil Young scrisse questo brano in reazione agli scontri tra manifestanti e polizia ("National Guard") avvenuti alla Kent State University il 4 maggio 1970. Gli studenti stavano dimostrando contro la guerra in Vietnam.
Quell'episodio - spiegò più tardi lo stesso Young - "fu probabilmente la più grande lezione mai ricevuta circa la violazione dei diritti civili su suolo americano". Il cantautore ricordò inoltre che "David Crosby pianse quando finimmo di registrare il brano".
Ad ulteriore dimostrazione di quanto Crosby "sentisse" la canzone, è possibile udirlo gridare, nella dissolvenza finale: "Four, why? Why did they die?" ("Quattro, perché? Perché sono dovuti morire?") e: "How many more?" ("Quanti altri ancora?").


"Ohio"


Tin soldiers and Nixon coming,
We're finally on our own.
This summer I hear the drumming,
Four dead in Ohio.

Gotta get down to it
Soldiers are cutting us down
Should have been done long ago.
What if you knew her
And found her dead on the ground
How can you run when you know?

Gotta get down to it
Soldiers are cutting us down
Should have been done long ago.
What if you knew her
And found her dead on the ground
How can you run when you know?

Tin soldiers and Nixon coming,
We're finally on our own.
This summer I hear the drumming,
Four dead in Ohio. 
 
 
 
Gli studenti uccisi si chiamavano Allison Krause, Jeffrey Miller, Sandra Scheuer e William Schroeder. 
 

Nessun commento:

Posta un commento