07 set 2014

Brano del giorno: "Somewhere Over the Rainbow"

cantata da Sarah Vaughan



Nata a Newark, New Jersey, questa fantastica cantante e pianista si spense il 3 aprile 1990 a Los Angeles, California, 76enne, dopo aver influenzato per mezzo secolo il panorama della musica non solo americana e non solo nell'ambito blues-jazz. Insieme a Billy Holiday e a Ella Fitzgerald, viene valutata come una delle voci più rilevanti della musica nera. Lei però rifiutò sempre la classificazione di "cantante jazz".
"A me piacciono tutti i tipi di musica" rimarcò in più di un'intervista.

Col jazz comunque Sarah Vaughan era cresciuta. Già da bambina imitava gli idoli che ascoltava sui dischi e in radio. Più tardi venne esclusa dalla scuola superiore perché arrivava in classe sempre assonnata... o non ci andava affatto. Infatti iniziò a esibirsi molto presto nei night club. Inoltre lei e i suoi amici si recavano spesso a New York per visitare i  locali di Harlem. Nell'autunno del 1942 vinse una delle competizioni per voci nuove e da lì partì la sua strepitosa carriera.

"Over the Rainbow" fu scritta per il film del 1939 The Wizard of Oz ('Il mago di Oz') e, dopo Judy Garland, non ci fu grande interprete canora che non si cimentò in questa ballata. Il modo in cui ce la presenta Sarah è davvero splendida, giacché lei fa un uso della voce come se si trattasse di uno strumento musicale, e il glissando di certi passaggi è davvero da pelle d'oca.







Nessun commento:

Posta un commento